> Home > Commercio - Esercizi di Vicinato > Esercizi di Vicinato > SCIA apertura / trasferimento / ampliamento


Esercizi di Vicinato SCIA apertura / trasferimento / ampliamento

UfficioAttività Produttive - SUAP
Procedimenti collegatiGuida Ai Versamenti
DefinizioneSono esercizi di vicinato quelle attività che utilizzano una superficie netta di vendita minore o uguale a mq.100, 150 e 250, a seconda della zona urbanistico commerciale in cui si trovano collocati, sia che appartengano al settore alimentare sia al non alimentare.
In applicazione degli indirizzi e criteri di programmazione commerciale ed urbanistica fissati dalla Regione Liguria con Deliberazione del Consiglio Regionale n.31 del 17/12/2012 come modificata dalla Deliberazione di Consiglio Regionale n. 31 del 18/11/2014, nellle Zone Urbanistiche classificate o riconducibili alla Zona Omogenea ''A'' di cui al D.M. 1444/1968, il limite dimensionale massimo degli esercizi di vicinato è: mq. 100 per le attività appartenenti al settore alimentare e mq. 150 per quelle del settore non alimentare. Per le attività miste (alimentari e non alimentari) il limite massimo è pari a mq. 150 di cui mq. 100 il limite dimensionale massimo per il settore Alimentare.
I parcheggi pertinenziali sono necessari ed obbligatori per gli esercizi commerciali che vendono merci speciali qualunque sia la loro dimensione nel caso in cui vengano collocati in edifici di nuova costruzione oppure edifici preesistenti ma privi della corretta destinazione d'uso commerciale per i quali è necessario avviare pratica di cambio di destinazione d'uso urbanistico. Per ''merci speciali'' si intendono:
mobili con complementi d'arredo;
attrezzature e macchine per industria, agricoltura ed artigianato;
materiali per l'edilizia;
legnami e derivati o semilavorati;
auto, natanti, motoveicoli;
prodotti per l'agricoltura ed il giardinaggio (solo per materiali ed attrezzature di grandi dimensioni);
materiali termoidraulici e sanitari.
Per maggiori informazioni consultare il paragrafo 11 della Deliberazione di Consiglio Regionale n. 31 del 17/12/2012 come modificata dalla Deliberazione di Consiglio Regionale n. 31 del 18/11/2014

RequisitiPer lĀ“esercizio dellĀ“attività commerciale è richiesto il possesso del ''requisito morale'' e, limitatamente al settore alimentare, del ''requisito professionale'' (art.71 D.Lgs. 59/2010).

I requisiti morali devono essere posseduti:
- per le ditte individuali dal titolare;
- per le società dal legale rappresentante e da tutti i soci amministratori.

I requisiti professionali devono essere posseduti:
- per le ditte individuali dal titolare o da persona preposta;
- per le società dal legale rappresentante o da persona preposta

Modalità di presentazioneL'apertura, il trasferimento e l'ampliamento della superficie netta di vendita sono subordinate alla presentazione di Segnalazione Certificata Inizio Attività (SCIA) utilizzando esclusivamente la modulistica approvata dalla Giunta Regionale con Deliberazione n. 476 del 16/06/2017 comprensiva di scheda anagrafica.

Cosa allegareLa documentazione da allegare è quella indicata nella modulistica stessa.

NotePer la vendita di prodotti appartenenti al Settore alimentare occorre compilare ed inoltrare in allegato la ''notifica di fini della registrazione''

Riferimenti di LeggeLegge Regione Liguria 1/2007 e successive modifiche.
Deliberazione Consiglio Regionale numero 31 del 17 dicembre 2012 modificata ed integrata con Deliberazione n. 31/2014
Estratto dal decreto Bersani sulla disciplina del commercio su aree private.
Art. 71 D.Lgs. n. 59 del 26.03.2010
Allegati
img_20Notifica di registazione sanitaria
img_21PROCURA DIGITALE
img_22SCIA vicinato